Secchezza vaginale trattiamola naturalmente

da Essenze
897 visualizzazioni

La secchezza vaginale è frequentemente associata alla menopausa e allo squilibrio ormonale che spesso avviene durante tale transizione, ma può essere un problema per le donne in qualsiasi età. Tende ad essere accompagnata da una sensazione di bruciore e prurito intimo, un rapporto doloroso e una maggiore minzione.

Quasi l’80% delle donne soffre di secchezza vaginale ad un certo punto e le sue cause sono ampie e varie. Il problema può essere trattato una volta riconosciuti i sintomi. I cambiamenti di stile di vita combinati con rimedi erboristici sono spesso il modo migliore per trattarla.

Cause della secchezza vaginale

Una diminuzione della lubrificazione vaginale può avvenire per diverse ragioni, ed è importante determinare la causa. La fase della vita, lo stile di vita, la dieta, i cambiamenti ormonali e alcuni farmaci sono i motivi più evidenti dietro questo problema. Per alcune donne, questioni psicologiche più profonde possono svolgere un ruolo e richiedono un approccio olistico e sensibile.

La secchezza vaginale è anche più comune nelle donne sotto stress, lo squilibrio interferisce in diversi modi  con le funzioni corporee e i livelli di eccitazione.

Una carenza o diminuzione dell’ormone estrogeno è la causa principale della secchezza vaginale e il motivo che questo problema si verifica durante la menopausa. Con la giusta quantità di estrogeni, le pareti vaginali sono umide, elastiche, flessibili, forti e protette. Tuttavia, quando questo equilibrio è alterato, le pareti vaginali diventano più sottili e l’umidità viene persa , il che provoca la secchezza vaginale. Nella menopausa è una diminuzione dei livelli di estrogeni.

La menopausa non è l’unica ragione per cui si potrebbero verificare cambiamenti nei livelli di ormoni che portano ad innescare questo fenomeno.

Altri motivi principali che potrebbero verificarsi sono:

  • Disturbi immunitari
  • fumo
  • Radioterapia o chemioterapia
  • Rimozione chirurgica delle ovaie

Inoltre, alcuni farmaci, come quelli per raffreddori e allergie, possono ridurre i livelli di umidità e innescare la secchezza vaginale. Problemi emotivi o condizioni mediche possono anche portare a questo sintomo. Non è necessario vivere con la secchezza vaginale quando esistono rimedi erboristici e integratori per trattarla.

Rimedi erboristici e integratori per la secchezza vaginale

Quando la vagina e le sue pareti hanno una insufficiente quantità di lubrificazione a causa dell’infezione o uno squilibrio nei livelli di progesterone e estrogeni, l’area può diventare fastidiosa e dolorosa. Accanto a idratanti e lubrificanti, ci sono rimedi erboristici che possono essere usati per trattare efficacemente la condizione. I rimedi erboristici includono:

Cohosh nero(Actaea racemosa)

Una pianta perenne di origine nordica, il cohosh nero è stato usato dai nativi americani per curare i problemi ginecologici ed è attualmente utilizzato per alleggerire i sintomi della menopausa. Si tratta di un’erba estrogenica simile al Don quai cinese, che aiuta a alleviare la secchezza vaginale introducendo estrogeni vegetali nel corpo.

Isoflavoni di soia

In genere, le donne che incorporano un sacco di soia nella loro dieta soffrono meno dei sintomi della menopausa. Ciò potrebbe significare che aggiungere  o aumentare la quantità di tofu, soia, nella vostra dieta è utile per alleviarla.

Vitamina E

La  è nota per i suoi effetti idratanti ed è una preziosa aggiunta a molti prodotti commerciali per la pelle. Questo antiossidante liposolubile può essere applicato all’interno della vagina, mediante , per alleviare i sintomi di secchezza.

Aloe Vera

Ho scritto in passato sugli incredibili benefici per la salute dell’ Aloe Vera per la pelle, ma è anche possibile utilizzare il gel Aloe Vera per alleviare la secchezza e può essere applicato direttamente alle parti asciutte.  Il gel può essere facilmente applicato alle aree che richiedono la lubrificazione. È anche possibile acquistare un se non si ha la pianta.

Alcuni suggeriscono anche di mescolare il con polvere di (olmo scivoloso è un albero e la sua corteccia interna è utilizzata per scopi medicinali). Questa miscela può aiutare con l’infiammazione e il prurito.

Olio di cocco e olio d’oliva

Quando si utilizzano olii come lubrificanti, assicurarsi che siano organici e non vi siano stati aggiunti altri elementi. Sia la che l’olio d’oliva forniranno una buona dose di grassi buoni e sono grandi per ringiovanire i tessuti. Questi oli vanno inclusi nella vostra dieta quotidiana per aiutare la produzione di ormoni sessuali. L’altra opzione è quella di utilizzare questi oli come olio di base e mescolarli con alcuni oli essenziali.

Pomate alla Calendula e alla Consolida

Quando i livelli di estrogeni diminuiscono, il tessuto vaginale diventa più sensibili a diverse infezioni. e possiedono proprietà antimicrobiche e possono aiutarela guarigione della pellecon la rigenerazione dei tessuti. Pomate con Calendula e Consolida possono essere acquistati o preparati a casa e utilizzati quotidianamente per alleviare i sintomi.

L’uso della Consolida dovrebbe essere limitato a brevi periodi di tempo in quanto contiene sostanze chimiche chiamate pirrolizidina alcaloidi che possono danneggiare il fegato se usato eccessivamente.

Chasteberry (Vitex agnus castus)

Questa erba aiuta a normalizzare gli ormoni sessuali e può aiutare ad eliminare molti sintomi della menopausa, inclusa la secchezza vaginale. Si trova in , e presso i negozi di prodotti sanitari.

Dong Quai

Questa erba ha una lunga storia di uso tradizionale nella medicina cinese. Quest’ erba aiuta a ridurre al minimo i sintomi della menopausa. In combinazione con erbe come il cohosh nero, la e il , il  sembra utile per controllare le Vampate di calore e ridurre la secchezza vaginale.

Ginseng siberiano

Ci sono rapporti che dimostrano che il potrebbe avere molte delle stesse proprietà dell’estrogeno. Il ginseng è approvato per produrre un effetto estrogeno-simile sulla mucosa vaginale, con conseguente sollievo della secchezza vaginale che accompagna la menopausa. Altre forme supplementari, o .

Nota di sicurezza – prima di prendere una delle erbe sopra citate, è necessario consultarsi con il medico per assicurarsi che queste erbe non interferiscano con i farmaci che si assumono.

Cambi di stile di vita che possono migliorare la lubrificazione vaginale

Dieta equilibratrice dell’ormone

Gli ormoni sessuali hanno bisogno di grassi. Il primo passo dovrebbe essere quello di introdurre una dieta ricca di acidi grassi, in particolare omega 3 . Il Pesce, semi di lino, di sesamo e di girasole sono tutti buone fonti.

Mangiare cibo che contiene isoflavoni, aiuta a regolare i livelli di estrogeni. Possono essere trovati nei semi di lino , legumi, noci, ciliegie e mele. È inoltre necessario assicurarsi di avere abbastanza vitamine A e B, potrebbe essere necessario integrarle. Poiché la lubrificazione è collegata anche all’idratazione, assicurarsi di bere abbastanza acqua.

Esercizio

Le ghiandole surrenali e le ovaie vengono stimolate dall’esercizio regolare. Un allenamento cardio-vascolare aiuterà l’equilibrio ormonale, aumenta il flusso di sangue e de-stressa. Che è 3 in 1!

Eliminare prodotti cosmetici che possono irritare

Potrebbe essere una buona idea limitare l’uso di saponi artificiali, bagnoschiuma, lozioni vaginali e spray. Tutti possono aggiungere all’essiccazione e peggiorare i vostri problemi. Non è necessario acquistare saponi artificiali e si può fare il proprio sapone naturale.

Come sempre, l’approccio naturale richiede un po ‘di tempo e richiede una certa disciplina e persistenza. La salute vaginale e il benessere dovrebbero essere importanti per voi e trovare la giusta soluzione è molto gratificante. Quindi, prenditetevi il ​​tempo per trovare il sollievo naturale perfetto e, se possibile, evitare la terapia estrogenica principale che presenta possibili effetti collaterali.

Altre opzioni

Il prezzemolo, la vitamina C, l’anice e il finocchio sono indicati per alleviare il dolore e il disagio della secchezza vaginale e aumentare la salute generale della ginecologia. Assicuratevi un consulto  medico per scoprire come utilizzare queste terapie e il dosaggio adeguato per le proprie esigenze.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più