Chiodi di Garofano. Come usarli per il benessere

da Essenze
676 visualizzazioni

I Chiodi di Garofano sono i boccioli essiccati al sole di una pianta esotica dell’Indonesia, la Eugenia Caryophillata. Il loro aroma è caldo, persistente e fortemente pungente, mentre il sapore, dolciastro, può ricordare gli infusi di Karkadè.
Da tempo, nel Nord Italia viene utilizzato per aromatizzare il Vin Brulé .

Chiodi di garofano, ideali per..

Aumentare le difese immunitarie e sentirsi più forte.
Far bollire una tazza d’acqua con 5 o 6 chiodi di garofano e lasciare in infusione per 5 minuti. berne una tazza al giorno e si sentirà da subito gli effetti benefici di questa tisana dal potere corroborante.

Liberare dall’influenza.
Preparare un decotto facendo bollire 2 chiodi di garofano con un pezzetto di cannella in 200 ml d’acqua.
Filtrare e aggiungere il succo di mezzo limone. Ai primi sintomi dell’influenza, berne una tazza calda di questo decotto che aiuterà a tenerla lontana!

Mantenere giovani.
Una ricerca condotta presso l’Università di Alicante, ha stabilito che il chiodo di garofano è la spezia più efficace contro l’invecchiamento. Infatti, contiene elevate quantità di polifenoli, antiossidanti naturali che, combattendo i radicali liberi, arrestano l’invecchiamento cellulare.

Combattere il mal di gola.
Far degli sciacqui con un decotto preparato facendo bollire in 200 ml d’acqua, 4 o 5 chiodi di garofano. L’olio essenziale contenuto in questa spezia possiede attività antisettica e anestetica, grazie all’elevata concentrazione di eufenolo, un composto chimico aromatico.

A scopo terapeutico
L’ infuso di Chiodi di garofano viene utilizzato per attenuare la nausea, l’indigestione ed i disturbi intestinali: la dose consigliata è quella di 1 o 2 chiodi ogni 15 ml di acqua calda. L’olio essenziale di Chiodi di garofano è un valido antisettico contro i virus e le micosi, inoltre svolge un’efficace azione anestetica.

Concedersi un momento di relax.
Portare a ebollizione una tazza d’acqua con 3 o 4 chiodi di garofano e aggiungere il succo di mezzo limone. Dolcificare con 1 cucchiaino di miele e mescolare finché non si sarà sciolto completamente. Berne una bella tazza calda prima di addormentarsi, aiuterà a trascorrere una notte all’insegna del
buon riposo.

Ed ancora per

Tenere lontano i parassiti.
Mettere una ciotolina di chiodi di garofano dentro la credenza dove si tiene la pasta, farina e gli altri alimenti simili. Si potrà così tenere lontano le fastidiose farfalline che spesso riescono a deteriorare tutta la dispensa!

Profumare gli armadi e le vecchie valigie.
Prendete un’arancia o una mela, infilare i chiodi di garofano per tutta la superficie fino a ricoprire il frutto completamente e poi mettirla dentro l’armadio o in una valigia tenuta chiusa per molto tempo. Oltre a conservarsi per anni, profuma e protegge dagli insetti.

Curiosità I chiodi di garofano contengono un olio essenziale dal potere anestetizzante. Per questo motivo, già nel Medioevo venivano utilizzati per curare mal di testa e mal di denti. In Cina, i cortigiani delle dinastie imperiali, li tenevano in bocca per rinfrescare il respiro al cospetto dell’Imperatore.

  • Controindicazioni ed effetti collaterali.
    Evitare l’uso nella fase finale della gravidanza. Non utilizzare in caso di ulcera o di ipersensibilità verso uno o più componenti. A dosi elevate l’Olio essenziale è tossico per il fegato ed il sistema nervoso.
    Non applicare l’olio essenziale puro sulle gengive e sulla pelle perchè è irritante, diluire sempre con un olio vegetale neutro come l’Olio di mandorla.

Per essere sempre aggiornati sulla pubblicazione degli articoli cliccate "Mi Piace" sulla pagina Facebook

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più