Carenze di vitamine e minerali.

da Essenze
216 visualizzazioni

Siamo sicuri che non ci manchi qualcosa? Le carenze di vitamine e minerali specifiche può avere serie ripercussioni sulla nostra saute.

In linea generale un’alimentazione completa e bilanciata, variata ogni giorno, e ricca di frutta e ortaggi freschi dovrebbe essere sufficiente per combattere eventuali carenze di vitamine e minerali necessarie per uno stato di salute ottimale.

La prima cosa da fare per evitare carenze di vitamine e minerali è fare attenzione alla conservazione e alla preparazione degli alimenti e a che cosa si mangia.

Ortaggi freschi e frutta di stagione non devono mai mancare in tavola, ma anche le carni bianche o rosse nelle giuste quantità, il latte, le uova e l’olio di oliva come condimento unico, da utilizzare sia per le cotture, sia a crudo.

Non bisogna invece eccedere col caffè e gli alcolici che consumano le vitamine e ne riducono l’assorbimento.

Esercizio fisico ogni giorno all’aria aperta garantisce la vitamina D per le ossa. Se una dieta bilanciata e un po’ di movimento sono impossibili da realizzare per ragioni diverse, si può consultare il medico per prevenire eventuali carenze con gli integratori vitaminici.

Ecco come accorgesi di alcune carenze di vitamine e minerali, come rintegrarle e tenerle sotto controllo.

Carenze di vitamine e minerali

Iodio

Tutti noi abbiamo bisogno dello Iodio per produrre gli ormoni Tiroidei necessari per la crescita, lo sviluppo del cervello e di un metabolismo sano. Importantissimo tenerlo sotto controllo in gravidanza poichè una sua carenza può influenzare direttamente il quoziente intellettivo del nasciuturo.

Come mai ne siamo carenti. Molto dello Iodio proviene da ciò che mangiamo, quindi è importantissimo seguire un regime alimentare sano o una dieta bilanciata.

I sintomi della sua carenza. L’ingrossamento della ghiandola Tirodea negli adulti è il segnale più evidente di una sua carenza. Altri sintomi sono la secchezza della pelle, la perdita di capelli edeccessivo affaticamento.

Dove trovarlo. Oltre a consumare il Sale Iodato(5 gr. al giorno), ottime fonti sono i Frutti di Mare, le alghe ed il latte. Se si segue una dieta povera di sale si possono assumere integratori, se non si è già in cura per la Tiroide.


Zinco

Un minerale importante per la funzione immunitaria, il metabolismo e per la riparazione del DNA cancro-protettiva. Anche il senso del Gusto dipende da quantitativo di  Zinco assunto.

Come mai ne siamo carenti. Stress, traumi e infezioni possono far precipitare i suoi livelli.

I sintomi della sua carenza. Se si è soggetti a raffreddori, le ferite sono lente a guarire e non si percepiscono odori e sapori, si potrebbe essere soggetti ad una carenza di questo minerale.

Dove trovarlo. Carne, Pesce, Pollo, Legumi, Frutta secca, prodotti a base di Soia e alimenti fortificati per la colazione, Cereali trasformati. Prestate attenzione alle Proteine, poichè aumentano l’assorbimento dello Zinco, mentre la Caseina nel latte di Mucca e il ferro degli integratori ne inibiscono l’assorbimento.


Ferro

Un problema molto diffuso tra le donne e da tenere sotto controllo in gravidanza. Un minerale necessario per produrre Emoglobina, aiuta i globuli rossi a trasportare l’ossigeno al corpo, senza c’è il rischio di siluppare Anemia ed altre complicazioni fra cui insufficenza cardiaca.

Come mai ne siamo carenti. Una dieta non bilanciata, allenamenti eccessivi o troppo stress possono favorire una carenza di questo minerale. Sottoporsi ad un eventuale controllo per verificarne la carenza e le sue possibili cause.

I sintomi della sua carenza. Oltre all’ Anemia, altri sintomi comprendono stanchezza, pallore, mancanza di energia, mal di testa,vertigini e battito cardiaco accellerato.

Dove trovarlo. La carne rossa è più ricca, seguono il pollo ed il pesce. Da fonte vegetale,  ma è più difficile da assorbire, Cereali, verdure, legumi, Frutta secca. Alimenti ricchi di vitamina C come pomodori, peperoni e limone ne aumentano l’assorbimento, quindi è preferibile integrarli nella propria alimentazione, mentre i Tannini del  , del Caffè e del vino possono interferire.


Calcio

I dati dimostrano che solo 1 persona su 4 assume abbastanza calcio.

Come mai ne siamo carenti. Dopo la menopausa è necessario aumentare il fabbisogno giornaliero da 1000 mg a 1300 mg di Calcio, ma solo  10 donne su 50 ne assumono abbastanza per prevenire l’osteoporosi.

I sintomi della sua carenza. La sua carenza non è molto evidente, ma in casi più gravi (ipocalcemia) vi sono Unghie Fragili, affaticamento, problemi dentali e capelli secchi.

Dove trovarlo. Nel Latte, Yogurt e Formaggio, ma si può anche integrarlo con Sardine, Spinaci, Pane, Cereali e Bevande rinforzate con o senza lattosio.


Vitamina D

Conosciuta come “vitamina del sole” poichè si genera quando il sole tocca la pelle. Oltre ad essere essenziale per l’assorbimento del Calcio, è necessaria per la salute del cervello. Recenti ricerche associano alla sua carenza un’aumento del 69% di rischio di Alzheimer.

Come mai ne siamo carenti. Il sovrappeso è una delle probabili cause, ma principalmente la carenza è dovuta ad una scars esposizione ai raggi solari.

I sintomi della sua carenza. Dolori alle ossa e debolezza muscolare possono essere sintomi di una carenza.

Dove trovarlo. La giusta dose quotidiana si ottiene esponendo al sole braccia, gambe o viso per pochi minuti al sole. Se non fosse possibile, oltre ad aumentare il consumo di Pesce, Uova e Burro, i funghi generano Vitamina D al sole, quindi basta consumare 3 Champignon esposti ai Raggi UV.


Per essere sempre aggiornati sulla pubblicazione degli articoli cliccate "Mi Piace" sulla pagina Facebook

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più